Angela Sebastianelli

Notizie Yoga

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il   BHRAMARI   PRANAYAMA   è una tecnica di respirazione che porta il suo nome dall'ape nera indiana chiamata Bhramari.  Bhramari pranayama è efficace nel calmare istantaneamente la mente perché le vibrazioni del suono ronzante hanno un effetto calmante naturale.  È uno dei migliori pranayama per liberare la mente dall'agitazione, dalla frustrazione, dall'ansia e dalla rabbia.   

Una tecnica semplice, che può essere praticata ovunque, al

lavoro o a casa. L'espirazione in questo pranayama assomiglia al tipico suono ronzante di un'ape, da cui deriva il suo nome.

Come praticarlo: 

  1. Siediti comodamente a gambe incrociate in un angolo tranquillo e ben ventilato con gli occhi chiusi. 
  2. Osserva le sensazioni del corpo e la quiete interiore.
  3. Porta entrambe le mani in Shanmukhi Mudra: posiziona una mano davanti al viso con i gomiti rivolti verso l'esterno in linea con le spalle. Con i pollici, chiudi l’orecchio premendo dolcemente la cartilagine dell’orecchio che si trova precisamente tra la tua guancia e l’orecchio stesso. Abbassa le palpebre e tocca leggermente gli angoli interni degli occhi con gli indici. Posiziona la punta del dito medio su entrambi i lati del naso. Gli anulari sono posizionati sopra la bocca e i mignoli sotto la bocca.
  4. Fai un respiro profondo e mentre stai espirando, premi delicatamente la cartilagine in dentro e in fuori con le dita mentre emetti a bocca chiusa un sibilo forte simile al ronzio di un'ape.
  5. Puoi anche emettere un suono basso, ma è preferibile che sia acuto per ottenere un risultato più efficace.
  6. Inspira di nuovo e continua nuovamente con lo stesso schema altre 3-4 volte (non superarle).
  7. Puoi praticare il Bhramari Pranayama 3 – 4 volte al giorno.

PRECAUZIONI:

  • Mentre emetti il ​​ronzio, tieni sempre la bocca chiusa.
  • Assicurati di non mettere le dita dentro l'orecchio ma sempre sulla cartilagine.
  • Non superare le ripetizioni raccomandate di 3-4 volte. 
  • Questo pranayama dovrebbe essere fatto a stomaco vuoto.

 Il Bhramari pranayama  è solitamente praticato subito dopo la fase di riscaldamento all’inizio della pratica yogica. Tuttavia, puoi esercitarti anche in seguito.


Parampreet Kaur 

Lezioni di Kundalini Yoga
e di Yoga in gravidanza

Angela Sebastianelli 
Cell: 338 33 03 108
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

Pin It

Energia Kundalini

Secondo la filosofia yogica, ciascun individuo possiede un'innata capacità di crescita e realizzazione personali. L'energia Kundalini può essere descritta come un'energia silente presente in ogni essere umano.
Quando tale energia viene risvegliata attraverso la meditazione, la pratica dello yoga o significative esperienze della vita, ci sentiamo carichi e percepiamo la nostra vera identità.”

L'equilibrio dello yoga

"Lo Yoga crea equilibrio tra gli squilibri della testa e del cuore, del corpo e della mente, dell'anima e della personalità."

- Yogi Bhajan -

Ultime notizie

Contatti

Associazione Culturale Yoga Hari Nam

Angela Sebastianelli 
Cell: 338 33 03 108
Email: info@yogaharinam.it

 

Privacy Policy