Angela Sebastianelli

Notizie Yoga

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il LONG EK ONG KAR è conosciuto come l'ADI SHAKTI MANTRA ma è anche definito la "Chiamata del mattino" perché è parte integrante della Sadhana Acquariana di ogni mattina.

Viibrare il Long Ek Ong Kar  apre tutti i chakra, ricarica energeticamente i centri solari, collega la nostra anima a quella universale e ci libera dal ciclo del karma.

"Prima dell'alba, quando i canali di energia sono più chiari, se questo mantra viene cantato in dolce armonia, sarai  un tutt'uno con il Signore. Questo aprirà il tuo plesso solare, caricando il centro solare, collegandolo con l'energia cosmica. Sarai liberato dai cicli del karma che ti legano alla terra. Nessun linguaggio può esprimere quanto sia luminosa la luce dell'energia cosmica, ma quando reciterai questo mantra ogni giorno, avrai questa luce dentro di te . "- Yogi Bhajan.

"Cosa può fare questo lungo Ek Ong Kar per te? Può darti tutta la conoscenza, 
che esisteva nell'universo degli universi. Quando 
reciterai questo mantra, si aprirà il tuo centro-trikuti del tuo ajna (il sesto Chakra)."  - Yogi Bhajan

POSIZIONE: Sedete in Posizione facile con una salda chiusura del collo.

OCCHI : Gli occhi sono chiusi e focalizzati sul punto del terzo occhio (Ajna).

PRANAYAMA: Tutta la respirazione avviene attraverso il naso. Per un totale di due respiri e mezzo, i primi due respiri sono molto profondi e lunghi, il mezzo respiro è più breve. 

MUDRA: Mettete le mani in Gyan Mudra oppure rilassatele in grembo in Buddhi Mudra. Mantenete salda la chiusura del collo

MANTRA: Vibrate l'Adi Shakti Mantra in un ciclo di 2 respiri e mezzo

- Inspirate profondamente e, mentre tirate con forza l'ombelico in dentro, vibrate EK. Poi fate fuoriuscire ONG KAR. Usate la stessa lunghezza per Ong e Kar.

-Inspirate profondamente e, mentre tirate con forza l'ombelico in dentro, vibrate SAT. Poi fate fuoriuscire NAM. Poi, non appena arrivate alla fine del respiro, aggiungete un veloce SIRI  (pronunciato S'RI).

- Inspirate un mezzo respiro, tirate con forza l'ombelico in dentro, vibrate WAH. Poi HE GURU (HE dovrebbe essere relativamente corto, GURU è pronunciato G'RU ed è fatto fuoriuscire ma non in modo molto lungo).

Non abbassate il tono. Lasciate che il suono risuoni nella cavità superiore della testa, chiudendo la parte posteriore della gola e facendo vibrare il palato superiore, permettendo al suono di passare attraverso il naso.

DURATA: 3-11 minuti. Per una potente esperienza di questa meditazione, praticatela per 31 minuti oppure 2 ore e mezza.


Parampreet Kaur 

Lezioni di Kundalini Yoga
e di Yoga in gravidanza

Angela Sebastianelli 
Cell: 338 33 03 108
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

 

Pin It

Energia Kundalini

Secondo la filosofia yogica, ciascun individuo possiede un'innata capacità di crescita e realizzazione personali. L'energia Kundalini può essere descritta come un'energia silente presente in ogni essere umano.
Quando tale energia viene risvegliata attraverso la meditazione, la pratica dello yoga o significative esperienze della vita, ci sentiamo carichi e percepiamo la nostra vera identità.”

L'equilibrio dello yoga

"Lo Yoga crea equilibrio tra gli squilibri della testa e del cuore, del corpo e della mente, dell'anima e della personalità."

- Yogi Bhajan -

Ultime notizie

Contatti

Associazione Culturale Yoga Hari Nam

Angela Sebastianelli 
Cell: 338 33 03 108
Email: info@yogaharinam.it

 

Privacy Policy